Domenica 21 settembre siamo partiti alle 7,15 e arrivati a Parma siamo stati accolti dalla guida dott.ssa Stefania Milani. Ci si ritrova e si crea subito un’atmosfera di amicizia.

La visita è iniziata dal Palazzo della Pilotta che è un vasto complesso di edifici, il nome deriva dal gioco della pelota, praticato dai soldati spagnoli nel cortile.

All’interno del Palazzo il bellissimo Teatro Farnese,  veramente straordinario questo teatro in legno,  notevole la profondità del palco; rende abbastanza l’idea delle dimensioni sapere che veniva usato anche per  “le battaglie navali”. La visita alla Cattedrale , posizionata in pieno centro storico, a fianco del Battistero, bella, ricca di arte e testimonianze emoziona per le ricchezze spirituali e architettoniche:  affreschi alle pareti , sul soffitto e specialmente quelli della cupola  e il bassorilievo  della deposizione dalla croce del Correggio  

Segue poi la visita al Battistero,costruito  in marmo rosa a pianta ottagonale; l’interno è costituito da sedici arcate con nicchie tutte affrescate, molto interessanti gli affreschi del soffitto e  della cupola a ombrello con dipinti di figure di Santi; la grande vasca battesimale ad immersione e le opere dell’Antelami, che rappresentato il ciclo delle stagioni con i rispettivi segni zodiacali;

Dopo una sosta per  il pranzo, si parte per il Castello di Torrechiara, la posizione del castello domina i terreni circostanti E’ splendido , la struttura è imponente e gli interni molto interessanti.
Le  sale sono tutte affrescate con affreschi principalmente a temi naturalistici, fantastici e a grottesche. La camera più importante è la Camera d’Oro, che occupa l’intero primo piano della torre.
La camera era così chiamata per le decorazioni a foglie d’oro che ricoprivano le formelle in cotto che rivestono interamente la stanza. Decorazione oggi non più presente perchè all’inizio del xx secolo l’allora proprietario asportò l’oro  e disperse gli arredi.

Dalla stanza si accede ad una loggia panoramica, aperta sulla valle sottostante con un magnifico panorama sulla Val Parma

Con la nostra bravissima guida tutto diventa emozione, ma il risultato più bello è la crescita culturale e sociale di chi partecipa  e, sopratutto, la riscoperta della gioia di socializzare e di stare insieme.

Read More →

Splendido concerto quello del Coro da camera del Conservatorio superiore di musica “Franz Liszt” di Weimar , martedi 23 settembre presso la basilica di S. Fedele.  Oltre tre secoli di grande coralità europea raccolta sotto il titolo “Soli Deo Gloria” sono stati presentati dal Kammerchor della Hochschule “Liszt” di Weimar ad un foltissimo pubblico comasco accorso per godere di una proposta musicale tanto ampia. Il programma comprendeva l’ Ave Maria di Anton Bruckner e “Fürchte dich nicht, ich bin bei dir” BWV 228 di Johann Sebastian Bach, di Felix Mendelssohn-Bartoldy (Mein Gott, warum hast du mich verlassen op.78 n.3) e Johannes Brahms (Warum ist das Licht gegeben dem Mühseligen op.74 n.2) oltre che Charles Villars Stanford (Beati quorum via) sino ai contemporanei. Il maestro Puschbeck ha ceduto il podio anche al giovane Claudio Novati, musicista comasco che sta frequentando il corso Kirchenmusik-A presso la Hochschule tedesca. Grandi gli applausi a tutti i musicisti.

 

 

Read More →