Dopo il saluto di Maria Montorfano, Presidente dell’Agorà,  la serata è stata aperta con un intervento musicale.  In questa occasione erano due le musiciste invitate: Marta Pedretti al pianoforte e la sorella Cecilia al flauto traverso.

 

Le letture sono iniziate con Eleonora ci ha presentato il capitolo “Il cancro” da “La valle degli orsi “ di Angiola Tremonti sua maestra negli anni della scuola elementare.
Luigi ci ha proposto una biografia di John Fitzgerald Kennedy tratta dal libro di Marilena Gala. Guido ci ha portato nel mondo dell’arrampicata proponendo un divertente brano dal  libro “Masino-Bregaglia  Nel regno del granito”, Fiorenzo , dall’ “Uomo che sussurra ai cani” di Graeme Sims  il capitolo dove il protagonista scopre la sua nuova vita accanto all’amico dell’uomo per antonomasia (il cane).
Giovanna da “ Il pane di ieri” di Enzo Bianchi,  ha letto il capitolo sulla “bagna cauda” specialità piemontese ricordando le origini del padre.
Andrea, che come Presidente del Club Amici di Trecallo ci ha ospitato lo scorso incontro, ha letto due poesie di Mario Manca dal libro “Sentimenti”.
Maria dall’antica guida su Como di Antonio Balbiani  “Como.  Il suo lago e le sue valli”,  ha presentato un brano relativo all’ingresso in Como arrivando dalla città di Milano. Angelo da “Scritti Giovanili” di Antonio Gramsci il brano “Indifferenti”.

 

Flavio,  in concomitanza della ricorrenza della Giornata del Ricordo, ha presentato il libro di Stefano Zecchi “Quando ci batteva forte il cuore” che racconta la vicenda di una famiglia nella tragedia dell’Esodo Istriano.
Enzo, lettore sempre presente alle serate , ha scelto una poesia di Giosuè Carducci, “Davanti a San Guido” ricordando le sue origini toscane.
Infine la coppia di lettori Franca e Piergiorgio che nei precedenti incontri avevano proposto brani da “I Promessi Sposi “ in italiano e dialetto comasco, questa volta ci hanno  offerto il  Canto XXVI  della Divina Commedia di Dante Alighieri che racconta di Ulisse e del desiderio di conoscenza verso nuovi orizzonti, Franca ha motivato la scelta di questo brano perché  questo desiderio di conoscenza uno dei motori della nostra della nostra associazione.

Le letture sono stati come sempre intervallate da piccoli interventi musicali.
J.S. Bach: Allegro dalla sonata n.4 per flauto e basso continuo
Telemann: Dolce dalla Fantasia n. 6 per flauto solo
Antonio Vivaldi: Largo
Debussy: Syrinx per flauto solo
J.S. Bach: Minuetto I e II dalla sonata n. 4 per flauto e basso continuo

Al termine delle letture un breve momento conviviale.
L’invito a tutti è per il prossimo appuntamento venerdi 15 marzo 2013 presso Scuola Secondaria di primo grado “G. Marconi” – p.zza IV Novembre .
….E non dimenticate di portare il vostro libro da leggere!

 

Post Navigation