In questi giorni a Como presso il Broletto è stata allestita una mostra su Padre Ambrosoli, missionario originario di Ronago ( CO) le sue attività, le sue opere, l’ospedale di Kalongo – Uganda

L’Agorà organizza per sabato 24 marzo una visita guidata a questa mostra.
Ritrovo ore 14,45 a Como sotto il porticato del Broletto
E’ gradita la prenotazione.

Note biografiche :
Giuseppe Ambrosoli nasce a Ronago 25 luglio 1923 da una nota famiglia comasca. La nascita della vocazione di Padre Giuseppe risale a dopo il ginnasio, quando ha la fortuna di imbattersi in un sacerdote, don Silvio Riva, assistente dell’Azione Cattolica di Como. Oltre alla figura materna, importantissima per lo sviluppo della sua sensibilità e fede religiosa, è questo incontro provvidenziale che imprime alla sua vita un corso speciale.
Nel 1942, terminato il liceo si iscrive alla facoltà di Medicina presso l’Università degli Studi di Milano. Ma è già cominciata la seconda guerra mondiale e Giuseppe è costretto ad interrompere gli studi.
Durante la guerra si adopera instancabilmente per salvare partigiani, renitenti alla leva, ex militari, ebrei perseguitati. Li accoglie in casa, col consenso dei genitori, e durante la notte, sfidando i tedeschi di guardia, li aiuta a scappare nella vicina svizzera.
Con la fine della guerra riprende gli studi interrotti conseguendo la laurea in medicina e chirurgia.
“Dio è amore, c’è un prossimo che soffre e io sono il suo servitore”. Con queste semplici, ma profondo parole, annuncia alla mamma e ai familiari la sua vocazione missionaria.
Si reca prima a Londra per specializzarsi in malattie tropicali e successivamente intraprende il profondo percorso di fede che lo porta alla consacrazione come sacerdote a Milano il 17 dicembre 1955.

Vedi il sito della Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital

Post Navigation