Un cordiale saluto a tutti voi che siete intervenuti a questo appuntamento annuale e a tutti i soci che non sono potuti intervenire di persona.

E’ con rinnovato piacere che ho l’onore e l’onere di rappresentare l’associazione in questa assemblea, che è il momento in cui si fa un bilancio dell’associazione, si tirano le somme di un anno di impegno e ci si accorge di quanto cammino sia stato fatto.

Ringrazio quanti hanno collaborato per la buona riuscita degli eventi, tutti i membri del direttivo, la Parrocchia per la disponibilità della sede, la Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù, sempre sensibile e generosa, i Commercianti albatesi per le sponsorizzazioni.

L’impegno, la voglia di progettare e la passione non sono mancati al Direttivo che su questi punti di forza ha costruito i progetti, sostenuto e gratificato dalla presenza assidua e dal consenso che hanno riservato i soci, i simpatizzanti e i nuovi soci che si sono iscritti nell’ultimo anno, 26 nel 2014 che ci hanno portato ad un totale di 115 soci. Tra l’altro è stato realizzato un lavoro molto impegnativo, ma molto importante di razionalizzazione delle tessere, il cui risultato ciascuno di voi ha potuto sperimentare ricevendo la nuova tessera Agorà che si arricchisce ogni anno con il segno di rinnovo dell’adesione.

Il trend positivo sta proseguendo anche nel 2015: ben 30 nuovi iscritti solo in questi primi mesi. La forza di un’ Associazione è proprio nei suoi soci, che possono dare sostegno e suggerimenti.

Ai nuovi soci un calorosissimo benvenuto; a tutti un ringraziamento speciale per la vicinanza

Sempre con l’obiettivo di proporre occasioni di crescita personale e comunitaria, sono state numerose le iniziative svolte nel filone della ricerca e della divulgazione storica: le visite guidate sul territorio (le cascine, la Valbasca e il Monte Goi, come pure alla Città Murata e alla Porta Pretoria) sono state molto seguite ed apprezzate.

Così per l’arte: grande interesse hanno suscitato le trasferte: a Milano (Museo del Duomo, mostra su Bernardino Luini), a Parma; come anche quelle in Città a Villa Olmo ( ben cinque gruppi alla mostra “Ritratti di città”), in Biblioteca ( mostra su Giampietro Lucini) o ai monumenti cittadini (la chiesetta dei S. Cosma e Damiano).

Ma a fare la parte del leone sono state nello scorso anno 2014 le iniziative in campo musicale: il corso di ascolto della musica (approfondimento di alcune opere di Verdi e Mozart con il m° Lamon), ma soprattutto l’eccellente serie di ben quattro concerti di alto livello nel mese di settembre: da restare travolti dal punto di vista organizzativo! Invece, con uno sforzo comprensibilmente faticoso ma che ci ha portato grandi emozioni, abbiamo realizzato o collaborato:

al concerto a Galliano (con la Como Chamber Orchestra),

a San Fedele con Nikolina Pinko con il Comitato per la beatificazione di madre Giovannina Franchi,

sempre a San Fedele (con il Coro Hochschule für Musik di Weimar),

e ad Albate con la Celtic Harp Orchestra.

Pubblico traboccante in tutti, che ci ha testimoniato uno straordinario apprezzamento per la grande qualità delle esecuzioni.

La collaborazione con le scuole albatesi è vissuta quest’anno di alcune significative iniziative per la conoscenza del territorio con le classi 4a e 5 a della scuola primaria di Albate e con la scuola media a supporto del gemellaggio con le parallele classi di Remeison.

E’ proseguita la bella collaborazione con le realtà associative locali (Gruppo Alpini, Corpo Musicale Albatese, Club Amici di Trecallo) che si è concretizzata in particolare nell’interessante percorso “Leggevamo .. ad Albate”, ma nel 2014 sono state intrecciate nuove significative relazioni culturali con altre Associazioni cittadine e provinciali: l’ Unione Italiana Ciechi Ipovedenti (intense visite guidate in Valbasca e a Como), Aism (a Como e alla Chiesa di Albate, oltre che un laboratorio annuale letterario), Università Popolare, Como classica.

Abbiamo raggiunto in quest’anno alcuni traguardi significativi: tante le iniziative, tante le persone raggiunte, molti gli apprezzamenti pervenuti.

Queste collaborazioni hanno portato un proficuo scambio ed un arricchimento profondo sia per l’aspetto culturale sia per quello umano.

Uno sguardo sul mondo ci è stato offerto da Sergio Longhi nella serata sul viaggio sulla Via della seta, mentre il consueto calendario del nuovo anno, centrato sul tema “Vecchi e nuovi angoli di Albate, Trecallo e Muggiò”, ha avuto la competente, gradita collaborazione di nuovi fotoamatori.

Nella serata di presentazione del calendario, interessante concerto vocale con il Coro Cao, che è tornato alla ribalta proprio ad Albate.

Nelle attività consuete mi piace ricordare il Concorso presepi, che chiude ed inizia l’attività di ogni anno, nel richiamo dei valori religiosi e della tradizione culturale locale che ci motivano.

Sul versante della ricerca storica è stato proseguito il filone già evidenziato dal progetto dello scorso anno “Carte di identità”. Per il bando regionale ex lege 1/ 2008 è stato proposto l’interessante progetto “Dalle carte alle cartoline, dalla conoscenza alla acquisizione del senso di appartenenza ad una comunità”. Purtroppo il forte taglio dei finanziamenti ci ha impedito di poter vedere il coronamento, né ci consola il fatto di essere risultati i primi… dei progetti non premiati (solo quattro, tutti sul versante sociale, hanno avuto esito positivo). La ricerca delle cartoline storiche di Albate ci ha dato molte sorprese; non ci aspettavamo di trovarne tante e tanto significative: esse ci danno conto visibile delle trasformazioni del nostro territorio per l’aspetto urbanistico, produttivo, viabilistico.

Sul fronte della comunicazione (che ci rendiamo conto sempre di più è fondamentale nell’estendere le proposte di Agorà, dobbiamo registrare il significativo gradimento raggiunto sia dal sito, gestito da Flavio Pedretti, (che è uscito dal Direttivo nel dicembre scorso), sia della News letters ( in elenco più di 600 destinatari) che porta a conoscenza di tutti le nostre iniziative. Per non penalizzare chi non ha una propria posta elettronica, abbiamo istituito da settembre un ottimo, gradito servizio informativo di sms (sono già 80 coloro che ne usufruiscono).

Qualche notizia sul sito, che è stato aggiornato proprio in questi mesi e che è gestito da Francesca Rossini, nuova responsabile dell’invio anche delle Newsletters.

Periodo considerato: 1 gennaio 2014 – 31 dicembre 2014

Utenti: 1866 (1171 nel 2013)
Visualizzazioni di pagina: 5913 (4556 nel 2013)
Sessioni: 2960
Durata sessione media: 1.34 min

Le visite provengono un po’ da tutti i paesi del mondo, riportiamo i più rilevanti:
– Italia: 2.521 (2.467 nel 2013)
– Brasile: 206 (2 nel 2013)
– Spagna: 29
– Croazia: 26 (23 nel 2013)
– Svizzera: 15 (5 nel 2013)
– Messico: 13
– Stati Uniti: 12
– Francia: 11
– Portogallo: 11
– Argentina: 10
– Ecuador: 10
– Russia: 8

Quest’anno ricorre il 40/esimo anno di fondazione dell’associazione e stiamo programmando iniziative di significato che possano celebrarlo degnamente. E’ in gestazione una nuova pubblicazione che unisca i risultati del lavoro sui microtoponimi con le immagini delle cartoline, e la preparazione di un oggetto con un’immagine simbolica della storia di Albate: il vaso a tre anatrelle (che già compare sul libro Albate. La gente e la sua storia).

Ogni traguardo è anche un punto di partenza per nuove mete, e quindi confidiamo in una nuova ricarica che ci proietterà per i prossimi ….. quarant’anni

Quanto alle iniziative di quest’anno 2015:

siamo partiti con un bel ….botto di proposte di ampio spettro che hanno interessato davvero un bel giro di persone:

ne ricordo alcune:

– le visite guidate alle mostre su Segantini e Leonardo, sempre molto riuscite grazie alla competenza della nostra guida dott.ssa Nebuloni e delle sue collaboratrici;

– l’eccezionale visita guidata agli affreschi della cappella della regina Teodolinda a Monza

– la serata con don Andrea Straffi con la rilettura artistica della Evangelii gaudium

– la straordinaria serata di proiezione di immagini sul cammino di Marco Polo con Renzo Proserpio

– la presentazione di due libri: uno con Andrea Vitali, l’altro con Giorgio Cavalleri e Giorgio Cosmacini;

– il concerto con la Famiglia Sala in collaborazione con il Club Amici di Trecallo (chiesa di Trecallo stracolma e commossa)

e ne abbiamo in programma diverse altre, che siamo certi saranno altrettanto seguite.

La nostra associazione nasce proprio con lo scopo di fare incontrare le persone su temi culturali ed è bello riscontrare ogni volta una bella partecipazione di amici

L’assemblea è anche l’occasione per raccogliere e nuove proposte e nuovi stimoli che possano guidare il direttivo nei prossimi mesi.

 

Grazie a tutti.

 

Maria Montorfano

Presidente di Agorà, incontri culturali albatesi


 

Per visualizzare le foto dell’assemblea clicca qui

Post Navigation